CulturaSpicciola.com

 

se sei arrivato su questo sito potrebbe interessarti questo blog di cultura a 360 gradi: culturaspicciola.com

Opera d'arte Goti saccheggiano il monastero di Monte Cassino a Firenze

L'opera d'arte Goti saccheggiano il monastero di Monte Cassino - codice 09 00655523 si trova nel comune di Firenze, capoluogo dell'omonima provincia
immagineGoti saccheggiano il monastero di Monte Cassino  - codice 09 00655523
bene culturaledipinto
soggettoGoti saccheggiano il monastero di Monte Cassino
tipo schedaOA_2.00
codice univoco09 00655523
localizzazioneFI, Firenze
datazionesec. XVII prima metà; 1600 - 1649 [analisi stilistica]
ambito culturaleambito fiorentino(analisi stilistica)
materia tecnicatela/ pittura a olio
misurecm, alt. 124, largh. 92,
condizione giuridicaproprietà Stato
dati analiticiSoggetti sacri. Figure: guerrieri. Oggetti: armature; cimieri; torce; forziere. Armi: pugnali; spade. Paesaggi: paesaggio montuoso. Architetture: Abbazia di Montecassino. Elementi architettonici: loggiato; balaustra. Abbigliamento: abbigliamento contemporaneo.
notizie storico-criticheIl dipinto è ricordato dal Pini (1862) e dal Marangoni (1923) nella sagrestia della chiesa di San Bartolomeo a Monte Oliveto, da dove fu trasferito a San Miniato al Monte nel 1966. L'identificazione del soggetto raffigurato è chiarita dalla scheda del Marangoni: 'L'incendio del Convento di Montecassino, ed il furto dei sacri arredi, operato da gente armata, uno dei quali sta in piedi a sinistra, con elmo in testa e bandiera gialla in mano'. E' probabile che l'episodio narrato nella tela sia quello relativo all'assedio del monastero ad opera dei Longobardi, tra il 577 e il 589, benchè non siano presenti particolari narrativi o descrittivi specifici sull'evento. Il dipinto, il cui soggetto è strettamente inerente la storia dei Benedettini, fa pendant con quello raffigurante l'episodio in cui San Benedetto da Norcia scaccia il demonio da una pietra che non poteva essere rimossa. Non è da escludere che i due dipinti facessero parte di una serie iconografica più ampia, con altri episodi della storia dell'ordine benedettino. I caratteri stilistici non consentono un inquadramento in un preciso ambito culturale. Il solido impianto disegnativo, l'anatomia ben definita dei corpi e la loro tensione dinamica, farebbero propendere per un artista attivo nel contesto fiorentino. L'accentuato contrasto luministico della scena notturna, rischiarata dai bagliori dell'incendio e dalle fiaccole, denota, credo, una conoscenza indiretta della corrente caravaggesca. Ritengo inoltre che entrambi i dipinti appartengano alla stessa mano.
altra localizzazioneluogo di provenienza: FI, Firenze
definizionedipinto
regioneToscana
provinciaFirenze
comuneFirenze
ente schedatoreS156
ente competenteS156
autori della catalogazioneCompilatore scheda: Bartolucci L.; Funzionario responsabile: Sframeli M.
anno creazione2010

oppure puoi cercare...

  • opere d'arte nel comune di Firenze
  • opere d'arte nella provincia di Firenze
  • opere d'arte nella regione Toscana