CulturaSpicciola.com

 

se sei arrivato su questo sito potrebbe interessarti questo blog di cultura a 360 gradi: culturaspicciola.com

Opera d'arte Giustizia di Benedetto da Maiano (1442/ 1497), a Firenze

L'opera d'arte Giustizia di Benedetto da Maiano (1442/ 1497), - codice 09 00281599 - 2 di Benedetto da Maiano (1442/ 1497), si trova nel comune di Firenze, capoluogo dell'omonima provincia sita in palazzo, comunale, Palazzo Vecchio o della Signoria, P.zza della Signoria, Museo di Palazzo Vecchio, sala dell'Udienza, sopra il portale
immagine - immagine non disponibile -
bene culturalestatua, sulla lunetta
soggettoGiustizia
tipo schedaOA_3.00
codice univoco09 00281599 - 2
localizzazioneItalia, Toscana, FI, FirenzeP.zza della Signoria
contenitorepalazzo, comunale, Palazzo Vecchio o della Signoria, P.zza della Signoria, Museo di Palazzo Vecchio, sala dell'Udienza, sopra il portale
datazionesec. XV ; 1476 (ca) - 1481 (ca) [documentazione; bibliografia]
autoreBenedetto da Maiano (1442/ 1497),
materia tecnicamarmo bianco/ scultura
misurecm
condizione giuridicaproprietà Stato, Ministero per i Beni e le Attività Culturali (deposito perpetuo al Comune di Firenze
dati analiticiFigura intera a tutto tondo.Soggetti sacri. Allegorie-simboli. Allegorie-simboli: Giustizia (giovane donna). Abbigliamento: all'antica. Oggetti: fermaglio a rosetta. Decorazioni: motivi vegetali; modanature.
notizie storico-criticheVasari descrivendo il portale marmoreo tra la sala dei Gigli e la sala dell'Udienza attribuisce alla mano di Benedetto da Maiano la figura della Giustizia. La statua, concepita da Benedetto per ornare il timpano del portale, sul lato dell'Udienza, fu eseguita presumibilmente tra il 1477 e il 1478. Dai documenti pubblicati dal Poggi e reinterpretati recentemente dalla Carl, risulta che Benedetto ebbe la commissione dei soffitti delle due sale nel 1472, e che a partire dal 1476 mise mano alla porta interrompendo i lavori nella cappella di Santa Fina a San Gimignano. Nel dicembre 1478 la porta fu valutata ed è probabile che in questa circostanza fosse perfettamente completata. Le parti scultoree appoggiate sopra l'architrave, la Giustizia sul lato dell'Udienza, e il san Giovannino e i putti con candelabri sul lato della sala dei Gigli furono tolti dalla loro collocazione originaria ai tempi di Cosimo I e entrando a far parte a tutti gli effetti delle collezioni ducali persero con il tempo ogni legame con la struttura architettonica. La Giustizia è presente nell'inventario della Guardaroba Granducale del 1666 e passò poi alle Gallerie degli Uffizi e dopo un periodo nei depositi delle Gallerie giunse al Museo Nazionale del Bargello, dove rimase esposta fino al 1909, quando su suggerimento del Lensi fu riportata nella sua collocazione origianaria. La figura teneva nella mano destra, ora mutila, una spada che fu messa ad oro da un coltellinaio come appare dai pagamenti relativi. Il Vasari ricorda che l'altra mano sorreggeva la palla del mondo.
altra localizzazioneluogo di provenienza: Toscana, FI, Firenze; luogo di provenienza: Toscana, FI, Firenze; luogo di provenienza: Toscana, FI, Firenze; luogo di provenienza: Toscana, FI, Firenze
bibliografiaSupino I. B.( 1898)p. 423 n. 208; Vasari G.( 1878-1885)v. III p. 341-342; Poggi G.( 1909)pp. 156-157; Dussler L.( 1924); Cendali L.( 1926)p. 110; Lensi A.( 1929)pp. 67, 73-77; Allegri E./ Cecchi A.( 1980)p. 40; Lein E.( 1988)p. 43 e ss.; Carl D.( 2006)pp.
definizionestatua
regioneToscana
provinciaFirenze
comuneFirenze
indirizzoP.zza della Signoria
ente schedatoreS156
ente competenteS156
autori della catalogazioneCompilatore scheda: Romagnoli G.; ; Funzionario responsabile: Referente scientifico: Vaccari M.G.Sframeli M.; Trascrizione per informatizzazione: Reggioli C./ Orfanello T. (1998)
anno creazione2008
latitudine43.769889
longitudine11.256670

oppure puoi cercare...

  • opere d'arte nel comune di Firenze
  • opere d'arte nella provincia di Firenze
  • opere d'arte nella regione Toscana