Invernomuto.net

Ho realizzato questo sito per rendere disponibile alla consultazione questa mole enorme di dati altrimenti difficilmente consultabili :)

Opera d'arte Ercole e Anteo di Marchetti Marco detto Marco da Faenza (1526 ca./ 1588), a Firenze

L'opera d'arte Ercole e Anteo di Marchetti Marco detto Marco da Faenza (1526 ca./ 1588), - codice 09 00281646 - 10 di Marchetti Marco detto Marco da Faenza (1526 ca./ 1588), si trova nel comune di Firenze, capoluogo dell'omonima provincia sita in palazzo, comunale, Palazzo Vecchio o della Signoria, NR (recupero pregresso), Museo di Palazzo Vecchio, Quartiere degli Elementi, sala di Ercole, soffitto,
immagineErcole e Anteo di Marchetti Marco detto Marco da Faenza (1526 ca./ 1588),  - codice 09 00281646 - 10
bene culturaledipinto, angolo fra la parete esterna e quella d'ingresso
soggettoErcole e Anteo
tipo schedaOA_3.00
codice univoco09 00281646 - 10
localizzazioneItalia, Toscana, FI, FirenzeNR (recupero pregresso)
contenitorepalazzo, comunale, Palazzo Vecchio o della Signoria, NR (recupero pregresso), Museo di Palazzo Vecchio, Quartiere degli Elementi, sala di Ercole, soffitto,
datazionesec. XVI ; 1556 (ca.) - 1557 (ca.) [bibliografia]
autoreMarchetti Marco detto Marco da Faenza (1526 ca./ 1588),
materia tecnicaintonaco/ pittura a fresco
misurelargh. 80, lungh. 80,
condizione giuridicaproprietà Ente pubblico territoriale, Comune di Firenze
dati analiticiRiquadro angolare entro carpenteria.Soggetti profani. Personaggi: Ercole; gigante Anteo. Attributi: (Ercole) pelle di leone. Paesaggi: radura. Vegetali: alberi; cespugli.
notizie storico-critiche"Anteo, figliolo della terra, che é la Bugia nata da essa terra, scoppiata dalla Veritá, nata da Giove in cielo". Con queste parole Vasari spiega al principe Francesco, suo interlocutore nei 'Ragionamenti' il significato dell'epsodio di Ercole e Anteo dipinto da Marco da Faenza in uno dei riquadri angolari del soffitto della sala dedicata al mitico eroe. Durante una delle dodici fatiche ordinategli da Euristeo, Ercole si imbatté nel gigante Anteo che costringeva i passanti a lottare con lui. Il gigante, invincibile finché manteneva il contatto con la terra sua madre da cui traeva una forza sovrumana, fu invece sconfitto da Ercole che lo sollevó e, dopo avergli fatto perdere ogni vigore, lo strozzó. Fuor di metafora l'episodio simboleggia il governo illuminato del principe che con la veritá figlia del cielo, vince sulla menzogna, figlia della terra.
bibliografiaVasari G.( 1878-1885)v.VIII, pp. 78, 82
definizionedipinto
regioneToscana
provinciaFirenze
comuneFirenze
indirizzoNR (recupero pregresso)
ente schedatoreL. 41/1986
ente competenteS128
autori della catalogazioneCompilatore scheda: Corti C.; Funzionario responsabile: Damiani G.; Trascrizione per informatizzazione: Reggioli C./ Orfanello T. (1998); Aggiornamento-revisione: Reggioli C. (1998), Referente scientifico: NR (recupero pregresso); Orfanello T. (1999), Ref
anno creazione1988
anno modifica1998; 1999; 2006
latitudine43.779926
longitudine11.245030

oppure puoi cercare...

  • opere d'arte nel comune di Firenze
  • opere d'arte nella provincia di Firenze
  • opere d'arte nella regione Toscana