CulturaSpicciola.com

 

se sei arrivato su questo sito potrebbe interessarti questo blog di cultura a 360 gradi: culturaspicciola.com

Opera d'arte Giunone di Sagrestani Giovanni Camillo (1660/ 1731), Bronconi Antonio (notizie dal 1700/ 1733), Pieri Giovanni Franco (notizie 1733-1737), a Firenze

L'opera d'arte Giunone di Sagrestani Giovanni Camillo (1660/ 1731), Bronconi Antonio (notizie dal 1700/ 1733), Pieri Giovanni Franco (notizie 1733-1737), - codice 09 00014262 di Sagrestani Giovanni Camillo (1660/ 1731), Bronconi Antonio (notizie dal 1700/ 1733), Pieri Giovanni Franco (notizie 1733-1737), si trova nel comune di Firenze, capoluogo dell'omonima provincia sita in palazzo, statale, Palazzo Pitti, Palazzo Pitti e Giardino di Boboli, P.za Pitti, 1, Galleria Palatina e Appartamenti Reali, Quartiere degli arazzi, sala della Carità
immagine - immagine non disponibile -
bene culturalearazzo
soggettoGiunone
tipo schedaOA_3.00
codice univoco09 00014262
localizzazioneItalia, Toscana, FI, FirenzeP.za Pitti, 1
contenitorepalazzo, statale, Palazzo Pitti, Palazzo Pitti e Giardino di Boboli, P.za Pitti, 1, Galleria Palatina e Appartamenti Reali, Quartiere degli arazzi, sala della Carità
datazionesec. XVIII prima metà; 1734 - 1734 [analisi stilistica]
autoreSagrestani Giovanni Camillo (1660/ 1731), Bronconi Antonio (notizie dal 1700/ 1733), Pieri Giovanni Franco (notizie 1733-1737),
materia tecnicalana e seta/ arazzotela
misurecm, alt. 338, largh. 231,
condizione giuridicaproprietà Stato, Ministero per i Beni e le Attività Culturali
dati analiticiNR (recupero pregresso)Personificazioni: Giunone. Attributi: (Giunone) corona; scettro. Decorazioni: fregio di figure; fiori; maschere e strumenti a fiato.
notizie storico-criticheQuesta portiera faceva parte di una serie degli Elementi che comprendeva quattro pezzi: l'Aria, la Terra, il Fuoco, l'Acqua. Tutti e quattro si trovano al Palazzo Pitti. Una serie degli Elementi era stata tessuta precedentemente dai Gobelins dal 1666-1669 da cartoni da Le Burn. Attualmente questi arazzi si trovano al palazzo comunale di Siena e al Palazzo Pitti di Firenze. Gli elementi furono una tema tipicamente settecentesco, offrendo all'artista l'opportunità per invenzione e per divagazioni ornamentali e decorative. Da notare in questa portiera, specialmente nel drappeggio della Dea Giunone la luce fluttuante che produce un effetto quasi iridescente. Infatti, Sagrestani aveva cominciato a dipingere i cartoni a olio: "Da diversi anni, segnatamente dal Sagrestani in poi, non si facessero più cartoni a tempera, ma si dipingessero sempre a olio i quadri che servir dovevano di modello, e ciò forse per ottenere un'intonazione più ardita e studiata che non si facesse in antico"(Conti, p. 33).
bibliografiaConti C.( 1875)p. 85; Göbel H.( 1928)p. 400; Rigoni C.( 1884)n. 11
definizionearazzo
regioneToscana
provinciaFirenze
comuneFirenze
indirizzoP.za Pitti, 1
rapportoRAPPORTO OPERA FINALE/ORIGINALE: Stadio opera: cartone, Autore opera finale/originale: Del Moro Lorenzo, Data opera finale/originale: ,
ente schedatoreS156
ente competenteS156
autori della catalogazioneCompilatore scheda: Traversi D.; Funzionario responsabile: Paolucci A.; Trascrizione per informatizzazione: ARTPAST/ Principe I. (2006); Aggiornamento-revisione: ARTPAST/ Principe I. (2006), Referente scientifico: NR (recupero pregresso);
anno creazione1973
anno modifica2006
latitudine43.765150
longitudine11.248242

oppure puoi cercare...

  • opere d'arte nel comune di Firenze
  • opere d'arte nella provincia di Firenze
  • opere d'arte nella regione Toscana