CulturaSpicciola.com

 

se sei arrivato su questo sito potrebbe interessarti questo blog di cultura a 360 gradi: culturaspicciola.com

Opera d'arte Giuditta di Negretti Jacopo Antonio detto Palma il Vecchio (1480 ca./ 1528), a Firenze

L'opera d'arte Giuditta di Negretti Jacopo Antonio detto Palma il Vecchio (1480 ca./ 1528), - codice 09 00287432 di Negretti Jacopo Antonio detto Palma il Vecchio (1480 ca./ 1528), si trova nel comune di Firenze, capoluogo dell'omonima provincia sita in palazzo, Palazzo degli Uffizi, Complesso vasariano, piazzale degli Uffizi, Galleria degli Uffizi, sala 28
immagine - immagine non disponibile -
bene culturaledipinto
soggettoGiuditta
tipo schedaOA_3.00
codice univoco09 00287432
localizzazioneItalia, Toscana, FI, Firenzepiazzale degli Uffizi
contenitorepalazzo, Palazzo degli Uffizi, Complesso vasariano, piazzale degli Uffizi, Galleria degli Uffizi, sala 28
datazionesec. XVI ; 1525 (ca.) - 1528 [bibliografia]
autoreNegretti Jacopo Antonio detto Palma il Vecchio (1480 ca./ 1528),
materia tecnicatavola/ pittura a olio
misurealt. 90, largh. 71,
condizione giuridicaproprietà Stato, Ministero per i Beni e le Attività Culturali
dati analiticiNR (recupero pregresso)Personaggi: Giuditta; Oloferne (testa). Abbigliamento: contemporaneo. Interno. Oggetti: fermaglio smaltato; spada.STEMMI, EMBLEMI, MARCHI: Classe di appartenenza: timbro, Qualificazione: amministrativo, Identificazione: Gallerie fiorentine, Posizione: sul retro, Descrizione : NR (recupero pregresso),
notizie storico-criticheIl dipinto proviene dal palazzo Ducale di Urbino, giunto nel 1631 con l'eredità Vittoria della Rovere con l'attribuzione a Tiziano e Palma il Vecchio, attribuzione che nel giornale del 1784 e nell'inventario del 1825 viene invece data al Pordenone. Cavalcaselle e Crowe, che lo riconobbero autografo del Palma, lo descrivono in condizioni disastrose, notando che "la superficie sembra essere stata strofinata con pietra pomice e perciò profondamente intaccata, e in seguito ridipinta in maniera deplorevole. Le forme ne risultano alterate e gli occhi sono del tutto inespressivi: fortunatamente la testa di Oloferne ricevette meno attenzioni di tal genere di quella di Giuditta". Giudizio decisamente esagerato se si riflette che, in relazione allo stato generale delle opere del Palma, di solito alquanto precario, il dipinto in esame si presenta in condizioni sostanzialmente passibili, specie dopo il recentissimo restauro. Tutti i critici sono unanimi sull'attribuzione al Palma, ed anche sulla datazione dell'opera che collocano nella maturità dell'artista. Mentre Crowe e Cavalcaselle parlono della "pesantezza e scarsa espressività delle forme", Gambosi ritiene che il dipinto dovesse essere posteriore all'"Assunta" di Tiziano, modello che forse servì al Palma come base per la sua correzione del tipo femminino dalle forme floride ed espanse.
altra localizzazioneluogo di provenienza: Marche, PU, Urbino; luogo di provenienza: Toscana, FI, Firenze
bibliografiaCrowe J. A./ Cavalcaselle G. B( 1871)v. II pp. 476-477; Spahn A. M.( 1932)pp. 73-74; Gombosi G.( 1937)p. 106; Mariacher G.( 1968)p. 73; Uffizi catalogo( 1980)p. 398 n. P1128; Uffizi( 1982-1983)v. II, p. 78; Rylands P.( 1988)p. 241 n. 77; Gotti A.( 1875)p.
definizionedipinto
regioneToscana
provinciaFirenze
comuneFirenze
indirizzopiazzale degli Uffizi
ente schedatoreL. 41/1986
ente competenteS417
autori della catalogazioneCompilatore scheda: Pilati E.; Funzionario responsabile: Damiani G.; Aggiornamento-revisione: Romagnoli G./ Rousseau B. (2002), Referente scientifico: NR (recupero pregresso); ARTPAST (2006), Referente scientifico: NR (recupero pregresso);
anno creazione1989
anno modifica2002; 2006
latitudine43.768826
longitudine11.255744

oppure puoi cercare...

  • opere d'arte nel comune di Firenze
  • opere d'arte nella provincia di Firenze
  • opere d'arte nella regione Toscana