Invernomuto.net

Ho realizzato questo sito per rendere disponibile alla consultazione questa mole enorme di dati altrimenti difficilmente consultabili :)

Opera d'arte autoritratto di Louis Charles Auguste Couder di Couder Louis Charles Auguste (1789/ 1873), a Firenze

L'opera d'arte autoritratto di Louis Charles Auguste Couder di Couder Louis Charles Auguste (1789/ 1873), - codice 09 00124066 di Couder Louis Charles Auguste (1789/ 1873), si trova nel comune di Firenze, capoluogo dell'omonima provincia sita in palazzo, statale, Palazzo degli Uffizi, Complesso vasariano, piazzale degli Uffizi, Galleria degli Uffizi, depositi
immagineautoritratto di  Louis Charles Auguste Couder di Couder Louis Charles Auguste (1789/ 1873),  - codice 09 00124066
bene culturaledipinto
soggettoautoritratto di Louis Charles Auguste Couder
tipo schedaOA_3.00
codice univoco09 00124066
localizzazioneItalia, Toscana, FI, Firenzepiazzale degli Uffizi
contenitorepalazzo, statale, Palazzo degli Uffizi, Complesso vasariano, piazzale degli Uffizi, Galleria degli Uffizi, depositi
datazionesec. XIX ; 1870 - 1870 [data]
autoreCouder Louis Charles Auguste (1789/ 1873),
materia tecnicatela/ pittura a olio
misurecm, alt. 54.5, largh. 44.5,
condizione giuridicaproprietà Stato, Ministero per i Beni e le Attività Culturali
dati analiticin.p.Soggetti profani. Ritratti: Couder Louis Charles Auguste. Abbigliamento: abbigliamento contemporaneo.
notizie storico-criticheIl 6 novembre il marchese de Queux de Saint-Hilaire scrive una lettera ad Aurelio Gotti, direttore degli Uffizi, dicendo che durante una visita al museo è rimasto sorpreso di quanti pochi artisti francesi contemporanei figurino nella Galleria degli Autoritratti, e che al suo ritorno ne ha parlato al suo amico Couder, che nonostante la sua età avanzata, ha acconsentito a farne uno. Il 10 novembre 1869 il direttore degli Uffizi scrive accettando l'offerta e probabilmente scrive contemporaneamente a Couder, che il 28 novembre si rivolge al Gotti dicendosi lieto di figurare in tale compagnia (ASG, Archivio Arte 796, 658-1 e 699-1). Ottantenne Couder dipinge su richiesta del suo amico marchese di Saint-Hilaire un autoritratto destinato agli Uffizi, dichiarando: '[...] in cui brillano i nomi di celebri maestri i cui esempi hanno guidato le mie aspirazioni; e fra questi maestri vedo Masaccio il cui stile mi ispirò fin dalla gioventù la venerazione, il culto che ho votato ai vostri artisti, ai maestri della scuola italiana, fonte di alte aspirazioni nell'arte della pittura' (ASG, Archivio Arte 796, 699-1). In ringraziamento gli fu data la croce di Grandufficiale della corona d'Italia. Questo autoritratto è assai somigliante: lo si paragoni agli altri due autoritratti noti dell'artista (Parigi, Ecole des Beaux-Arts, Le Havre, Museo) e alla fotografia del fondo Dallemagne (Parigi, Archives Photographiques, n. 34). Nonostante l'età avanzata del pittore è eseguito con mano sicura.
bibliografiaPittura francese( 1977)p. 69
definizionedipinto
regioneToscana
provinciaFirenze
comuneFirenze
indirizzopiazzale degli Uffizi
ente schedatoreS156
ente competenteS156
autori della catalogazioneCompilatore scheda: Rosenberg P.; Funzionario responsabile: Paolucci A.; Trascrizione per informatizzazione: ARTPAST/ Bartolucci L. (2006); Aggiornamento-revisione: ARTPAST (2006), Referente scientifico: Sframeli M.;
anno creazione1977
anno modifica2006
latitudine43.768826
longitudine11.255744

oppure puoi cercare...

  • opere d'arte nel comune di Firenze
  • opere d'arte nella provincia di Firenze
  • opere d'arte nella regione Toscana