CulturaSpicciola.com

 

se sei arrivato su questo sito potrebbe interessarti questo blog di cultura a 360 gradi: culturaspicciola.com

Opera d'arte di Merlini Attilio (1850/ 1924), Sollazzini e figli produzione marmisti (notizie prima metà sec. XX), a Firenze

L'opera d'arte di Merlini Attilio (1850/ 1924), Sollazzini e figli produzione marmisti (notizie prima metà sec. XX), - codice 09 00302742 di Merlini Attilio (1850/ 1924), Sollazzini e figli produzione marmisti (notizie prima metà sec. XX), si trova nel comune di Firenze, capoluogo dell'omonima provincia sita in cimitero, comunale, Cimitero di S. Felice a Ema, NR (recupero pregresso), cimitero vecchio, loggiato centrale, cappella Merlini
immaginedi Merlini Attilio (1850/ 1924), Sollazzini e figli produzione marmisti (notizie prima metà sec. XX),  - codice 09 00302742
bene culturalemostra di porta
tipo schedaOA_3.00
codice univoco09 00302742
localizzazioneItalia, Toscana, FI, FirenzeNR (recupero pregresso)
contenitorecimitero, comunale, Cimitero di S. Felice a Ema, NR (recupero pregresso), cimitero vecchio, loggiato centrale, cappella Merlini
datazionesec. XX ; 1920 - 1920 [iscrizione]
autoreMerlini Attilio (1850/ 1924), Sollazzini e figli produzione marmisti (notizie prima metà sec. XX),
materia tecnicamarmo biancomarmo grigiobronzo/ fusione
misurealt. 400, largh. 220,
condizione giuridicaproprietà Ente pubblico territoriale, Cimitero di S. Felice a Ema
dati analiticiMostra di porta di forma leggeremente ogivale con conci di marmo bianco e grigio alternati.Araldica.STEMMI, EMBLEMI, MARCHI: Classe di appartenenza: arme, Qualificazione: gentilizia, Identificazione: famiglia Merlini, Posizione: chiave di volta, Descrizione : torre merlata sormontata da due merli in volo tra i quali vi è una stella a otto punte,
notizie storico-criticheCome indicano lo stemma nella chiave di volta e l'iscrizione sottostante, la mostra di porta introduce alla Cappella Merlini. Questa fu fatta costruire da Attilio Merlini, come sepoltura per sè e per la moglie Caterina Guarducci. Una lapide sulla destra entrando informa che la cappella fu eretta nel 1920, cioè qualche anno prima della morte del Merlini che ne fu l'architetto. Dalla stessa fonte conosciamo anche i nomi di tutte le personalità intervenute nella decorazione. Come responsabile dei lavori in marmo, e, quindi, anche della mostra del portale, è indicata la ditta David Sollazzini & Figli, tutt'ora attiva a Firenze. La forma leggermente ogivale dell'arco e l'alternanza di marmi bianchi e scuri, che ricorda l'architettura gotica toscana, rivelano nel suo ideatore, Attilio Merlini, una certa propensione per le forme artistiche della antica tradizione toscana. Tale propensione appare ancora più evidente nella decorazione interna della cappella.
committenzaMerlini Attilio (1920)
definizionemostra di porta
regioneToscana
provinciaFirenze
comuneFirenze
toponimoGalluzzo (frazione)
indirizzoNR (recupero pregresso)
ente schedatoreS17
ente competenteS128
autori della catalogazioneCompilatore scheda: Vasetti S.; Funzionario responsabile: Damiani G.; Aggiornamento-revisione: ARTPAST (2006), Referente scientifico: NR (recupero pregresso);
anno creazione1993
anno modifica2006
latitudine43.779926
longitudine11.245030

oppure puoi cercare...

  • opere d'arte nel comune di Firenze
  • opere d'arte nella provincia di Firenze
  • opere d'arte nella regione Toscana