Invernomuto.net

Ho realizzato questo sito per rendere disponibile alla consultazione questa mole enorme di dati altrimenti difficilmente consultabili :)

Opera d'arte Giuliano de' Medici duca di Nemours di Buonarroti Michelangelo (1475/ 1564), a Firenze

L'opera d'arte Giuliano de' Medici duca di Nemours di Buonarroti Michelangelo (1475/ 1564), - codice 09 00281335 - 3 di Buonarroti Michelangelo (1475/ 1564), si trova nel comune di Firenze, capoluogo dell'omonima provincia sita in chiesa, basilica, Chiesa di S. Lorenzo, Chiesa e canonica di S. Lorenzo, P.zza Madonna degli Aldobrandini, 5, Museo delle Cappelle Medicee
immagineGiuliano de' Medici duca di Nemours di Buonarroti Michelangelo (1475/ 1564),  - codice 09 00281335 - 3
bene culturalestatua, entro la nicchia centrale
titoloGiuliano de' Medici duca di Nemours
soggettoritratto d'uomo
tipo schedaOA_3.00
codice univoco09 00281335 - 3
localizzazioneItalia, Toscana, FI, FirenzeP.zza Madonna degli Aldobrandini, 5
contenitorechiesa, basilica, Chiesa di S. Lorenzo, Chiesa e canonica di S. Lorenzo, P.zza Madonna degli Aldobrandini, 5, Museo delle Cappelle Medicee
datazionesec. XVI ; 1524 - 1534 [documentazione]
autoreBuonarroti Michelangelo (1475/ 1564),
materia tecnicamarmo di Carrara/ scultura
misurealt. 168, largh. 80, prof. 73,
condizione giuridicaproprietà Stato, Ministero per i Beni e le Attività Culturali
dati analiticiNR (recupero pregresso)Personaggi: Giuliano de' Medici duca di Nemours. Abbigliamento: corazza; calzari. Oggetti: bastone della Chiesa; drappo; monete. Decorazioni: mascheroni.
notizie storico-criticheQuattro disegni del Tintoretto (ora conservati a Oxford, Christ Church College, L1 r. e v., L2 r. e v.) ci mostrano quale probabilmente era l'idea originale di Michelangelo per questa statua: sono stati eseguiti forse da un modello preparatorio di mano del Buonarroti, perché la figura è nuda e seduta col torso più girato verso sinistra rispetto all'esecuzione finale, e il piede appoggia su un oggetto in seguito eliminato. Non è però provato che Tintoretto abbia ripreso un modello michelangiolesco: potrebbe essersi trattato di una copia di metà secolo XVI (secondo alcuni studiosi l'eccessiva muscolatura del duca Giuliano e la posa delle gambe sembrano confermarlo): i disegni sono tuttavia importanti per capire la genesi ideativa michelangiolesca. La posizione del Giuliano deriva dal profeta Gioele della Sistina e dal Mosé. Sono state anche notate influenze antiche: l'armatura ricorda ad esempio quelle romane, mentre secondo Steinmann Michelangelo avrebbe ripreso i rilievi bizantini della facciata di S. Marco a Venezia. Gli oggetti che il duca tiene in mano sono il bastone della Chiesa, emblema del più alto potere (anche se egli non fu mai capitano della Chiesa), e due monete, allusione alla sua magnanimità (il Tolnay le ritiene invece simbolo di morte). Come per Lorenzo, la statua di Giuliano non riprende fedelmente le fattezze del duca, ma rappresenta, per mezzo degli attributi soprascritti e della posizione, un ideale che va al di là del personaggio, ovvero quello della "vita attiva". Non tutti gli studiosi sono però d'accordo con questa interpretazione: il Bocchi e il Cinelli ritengono che rappresenti la 'Vigilanza',il Tolnay sottolinea che la statua da' un'idea di pacatezza, e che quindi l'opera sembra simboleggiare, nel contesto generale, la calma delle anime trapassate. I particolari della corazza sono stati attribuiti dalla maggioranza della critica al Montorsoli, e a lui devono essere ascritti anche i due tagli della base che fanno sporgere i piedi della figura davanti e lateralmente, espediente che vorrebbe accentuare l'impressione prospettica e che senza dubbio non corrisponde alla tecnica michelangiolesca. Per i disegni preparatori cfr. De Tolnay C., 1948, v. III, pp. 155 e ss.
definizionestatua
regioneToscana
provinciaFirenze
comuneFirenze
indirizzoP.zza Madonna degli Aldobrandini, 5
ente schedatoreL. 41/1986
ente competenteS417
autori della catalogazioneCompilatore scheda: Conti B.; Funzionario responsabile: Damiani G.; Aggiornamento-revisione: Orfanello/ Romagnoli/ Rousseau (1999), Referente scientifico: NR (recupero pregresso); ARTPAST/ Janni M. (2006), Referente scientifico: NR (recupero pregresso);
anno creazione1988
anno modifica1999; 2006
latitudine43.774925
longitudine11.252765

oppure puoi cercare...

  • opere d'arte nel comune di Firenze
  • opere d'arte nella provincia di Firenze
  • opere d'arte nella regione Toscana