Invernomuto.net

Ho realizzato questo sito per rendere disponibile alla consultazione questa mole enorme di dati altrimenti difficilmente consultabili :)

Opera d'arte Santa Maria Maddalena penitente di Bacchi Pietro detto Pietro da Bagnara (1510-1515/ post 1579), a Modena

L'opera d'arte Santa Maria Maddalena penitente di Bacchi Pietro detto Pietro da Bagnara (1510-1515/ post 1579), - codice 08 00279356 di Bacchi Pietro detto Pietro da Bagnara (1510-1515/ post 1579), si trova nel comune di Modena, capoluogo dell'omonima provincia sita in palazzo, Palazzo Coccapani, corso Vittorio Emanuele, 95, Galleria Estense, stanza E, parete 1
immagineSanta Maria Maddalena penitente di Bacchi Pietro detto Pietro da Bagnara (1510-1515/ post 1579),  - codice 08 00279356
bene culturaledipinto
soggettoSanta Maria Maddalena penitente
tipo schedaOA_3.00
codice univoco08 00279356
localizzazioneItalia, Emilia Romagna, MO, Modenacorso Vittorio Emanuele, 95
contenitorepalazzo, Palazzo Coccapani, corso Vittorio Emanuele, 95, Galleria Estense, stanza E, parete 1
datazionesec. XVI ; 1565 - 1579 [contesto]
autoreBacchi Pietro detto Pietro da Bagnara (1510-1515/ post 1579),
materia tecnicatela/ pittura a olio
misurealt. 95, largh. 79,
condizione giuridicaproprietà Stato, Soprintendenza per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico di Modena e Reggio Emilia - Galleria Estense
dati analiticiNR (recupero pregresso)Personaggi: Santa Maria Maddalena. Attributi: (Santa Maria Maddalena) vaso degli unguenti; teschio; libro.
notizie storico-criticheIl dipinto, acquistato al tempo di Francesco V, è una derivazione della Maddalena di Tiziano, di cui esistono varie versioni. L'esemplare più antico, che rappresneta la Maddalena senza vesti, è conservato a Palazzo Pitti ed è datato 1530-1535. Una delle migliori redazioni del tema, collocabile intorno al al 1565, si trova presso il Museo di Capodimonte a Napoli (cfr. "Museo Nazionale di Capodimonte. La collezione Farnese. I dipinti lombardi, liguri, veneti, toscani, umbri, romani, fiamminghi. Napoli 1995, pp. 63-64). Nel 1566 Cornelis Cort ne trasse un'incisione. Nel dipinto in esame, recenetemente attribuito a Pietro Bacchi da Bagnara, il paesaggio sulla destra viene del tutto cambiato rispetto al modello di Tiziano; altre variazioni si notano nell'assenza del vasetto collocato a destra della santa, e del teschio su cui è poggiato il libro in primo piano. Inoltre qui viene inserita l'aureola. L'autore di questa Maddalena è ben lontano dal raggiungere la morbidezza di stesura del modello.
altre attribuzioniambito toscano
bibliografiaGalleria Estense( 1993)p. 24
definizionedipinto
regioneEmilia Romagna
provinciaModena
comuneModena
indirizzocorso Vittorio Emanuele, 95
rapportoRAPPORTO OPERA FINALE/ORIGINALE: Stadio opera: derivazione, Autore opera finale/originale: Vecellio Tiziano, Data opera finale/originale: ,
ente schedatoreS28
ente competenteS28
autori della catalogazioneCompilatore scheda: Mancini G.; Funzionario responsabile: Trevisani F.; Trascrizione per informatizzazione: ARTPAST/ Tommaselli D. (2006); Aggiornamento-revisione: ARTPAST/ Tommaselli D. (2006), Referente scientifico: NR (recupero pregresso);
anno creazione1999
anno modifica2006
latitudine44.650801
longitudine10.930868

oppure puoi cercare...