Invernomuto.net

Ho realizzato questo sito per rendere disponibile alla consultazione questa mole enorme di dati altrimenti difficilmente consultabili :)

Opera d'arte ritratto dell'arcivescovo Giuliano de' Medici di Castellina; caduceo alato tra i gigli di Francia e Firenze di Selvi Antonio (1679/ 1753), Vaggelli Bartolomeo (/ 1744), a Firenze

L'opera d'arte ritratto dell'arcivescovo Giuliano de' Medici di Castellina; caduceo alato tra i gigli di Francia e Firenze di Selvi Antonio (1679/ 1753), Vaggelli Bartolomeo (/ 1744), - codice 09 00644148 di Selvi Antonio (1679/ 1753), Vaggelli Bartolomeo (/ 1744), si trova nel comune di Firenze, capoluogo dell'omonima provincia sita in palazzo, statale, Palazzo Martelli, Via Zannetti, 8, Museo di Casa Martelli
immagineritratto dell'arcivescovo Giuliano de' Medici di Castellina; caduceo alato tra i gigli di Francia e Firenze di Selvi Antonio (1679/ 1753), Vaggelli Bartolomeo (/ 1744),  - codice 09 00644148
bene culturalemedaglia
soggettoritratto dell'arcivescovo Giuliano de' Medici di Castellina; caduceo alato tra i gigli di Francia e Firenze
tipo schedaOA_2.00
codice univoco09 00644148
localizzazioneFI, FirenzeVia Zannetti, 8
contenitorepalazzo, statale, Palazzo Martelli, Via Zannetti, 8, Museo di Casa Martelli
datazionesec. XVIII ; 1737 (ca.) - 1740 (ante) [bibliografia]
autoreSelvi Antonio (1679/ 1753), Vaggelli Bartolomeo (/ 1744),
materia tecnicabronzo/ fusione
misuremm., diam. 87,
condizione giuridicaproprietà Stato, Ministero per i Beni e le Attività Culturali
dati analiticiD. Ritratto dell'arcivescovo Giuliano de' Medici di Castellina, R. caduceo alato tra i gigli di Francia e FirenzeSoggetti profani. Ritratti: busto di profilo di Giuliano de' Medici di Cas tellina. Abbigliamento religioso: zucchetto; mantellina. Allegorie-simboli : caduceo; giglio di Francia; giglio di Firenze.STEMMI, EMBLEMI, MARCHI: Classe di appartenenza: impresa, Identificazione: Medici di Castellina Giuliano, Posizione: rovescio, Descrizione : caduceo tra i gigli di Francia e Firenze,
notizie storico-criticheQuesta medaglia ritrae Giuliano de' Medici di Castellina (+1636), canonico del Duomo di Firenze nel 1592, che ricoprì la carica di ambasciatore dei granduchi di Toscana residente in Austria dal 1608 al 1618 e in Spagna dal 1619 al 1621. Rientrato in Toscana dopo la nomina al arcivescovado di Pis a nel 1620, fu uno dei consiglieri alle reggenti durante la minore età di Ferdinando II de' Medici. La medaglia parte di una serie di 76 medaglie di personaggi di casa Medici eseguita da Antonio Selvi, che è ricordato come allievo di Massimiliano Soldani Benzi da Francesco Maria Niccolò Gabburri nelle sue 'Vite di pittori e scultori' (1719/1741, Firenze, Biblioteca Na zionale, Palatino E.B.9.5, vol. I, p. 326) . Il nome di Selvi in effetti f igura in tra le maestranze che collaborarono con Soldani a realizzare il m onumento funebre del gran maestro dell'ordine di Malta, Manoel de Vilhena, elencate in una lettera inviata da Soldani a Niccolò Bandini il 16 settem bre 1729 e pubblicata da Lankheit 1962). Secondo Fiorenza Vannel e Giusep pe Toderi (1987, 2006), il lavoro sulla serie di medaglie medicee con ogni probabilità ebbe inizio nel 1737, proseguì almeno sino al 1739 (data che compare su alcune medaglie) e si concluse entro il 1 aprile 1740, quando l e medaglie furono offerte in vendita ai lettori delle ' Novelle Letterarie fiorentine'. Sappiamo, grazie all'annuncio del 1740, che Selvi si avvalse della collaborazione del formatore Bartolomeo Vaggelli, ma a giudizio di Vannel e Toderi, egli è responsabile solamente per la preparazione dei ges si per la fusione delle medaglie. I modelli in cera per 44 delle medaglie della serie, ritrovati dall'antiquario Giovanni Pratesi, sono stati oggett o di uno studio accurato di Vannel e Toderi nel 1993.
altra localizzazioneluogo di provenienza: FI, Firenze
bibliografiaForrer L.( 1904-1930)vol. V, 1912, p. 472; Lankheit K.( 1962)p. 313, doc. 516; Vannel F./ Toderi G.( 1987)p. 221, n. 319; Toderi G./ Vannel Toderi F.( 1993)pp. 7-22; Vannel F./ Toderi G.( 2006)p. 71, n. 444
definizionemedaglia
regioneToscana
provinciaFirenze
comuneFirenze
indirizzoVia Zannetti, 8
provvedimenti tutelaDM (L. n. 1089/1939, art. 3), 1989/07/10, 1989/07/21
ente schedatoreS156
ente competenteS156
autori della catalogazioneCompilatore scheda: Civai A.; Funzionario responsabile: Damiani G.; Trascrizione per informatizzazione: Goldenberg Stoppato L. (2005); Aggiornamento-revisione: Goldenberg Stoppato L. (2005);
anno creazione1992
anno modifica2005
latitudine43.774177
longitudine11.253221

oppure puoi cercare...

  • opere d'arte nel comune di Firenze
  • opere d'arte nella provincia di Firenze
  • opere d'arte nella regione Toscana