Invernomuto.net

Ho realizzato questo sito per rendere disponibile alla consultazione questa mole enorme di dati altrimenti difficilmente consultabili :)

Opera d'arte Muzio Scevola si brucia la mano destra davanti al re Porsenna di De Pitati Bonifacio detto Bonifacio Veronese (1487 ca./ 1553), a Firenze

L'opera d'arte Muzio Scevola si brucia la mano destra davanti al re Porsenna di De Pitati Bonifacio detto Bonifacio Veronese (1487 ca./ 1553), - codice 09 00295993 di De Pitati Bonifacio detto Bonifacio Veronese (1487 ca./ 1553), si trova nel comune di Firenze, capoluogo dell'omonima provincia sita in palazzo, statale, Palazzo Pitti, Palazzo Pitti, piazza Pitti, 1, Galleria Palatina e Appartamenti Reali, depositi (Soffittone)
immagineMuzio Scevola si brucia la mano destra davanti al re Porsenna di De Pitati Bonifacio detto Bonifacio Veronese (1487 ca./ 1553),  - codice 09 00295993
bene culturaledipinto
soggettoMuzio Scevola si brucia la mano destra davanti al re Porsenna
tipo schedaOA_3.00
codice univoco09 00295993
localizzazioneItalia, Toscana, FI, Firenzepiazza Pitti, 1
contenitorepalazzo, statale, Palazzo Pitti, Palazzo Pitti, piazza Pitti, 1, Galleria Palatina e Appartamenti Reali, depositi (Soffittone)
datazionesec. XVI prima metà; 1510 - 1520 [analisi stilistica]
autoreDe Pitati Bonifacio detto Bonifacio Veronese (1487 ca./ 1553),
materia tecnicatavola/ pittura a olio
misurealt. 30, largh. 89,
condizione giuridicaproprietà Stato, Ministero per i Beni e le Attività Culturali
dati analiticiNR (recupero pregresso)Soggetti profani. Personaggi: Muzio Scevola; Porsenna. Figure: cavalieri; armati; astanti. Abbigliamento: classico. Paesaggi: boschi; montagne. Oggetti: elmi; spade; braciere; lance; scettro; corona; trono; tende.
notizie storico-criticheL'opera, genericamente considerata come di scuola veneziana nonostante l'elevata qualità, può essere utilmente confrontata con i quattro pannelli di dimensioni analoghe rappresentanti "Storie di Enea" eseguiti da Bonifacio Veronese e facenti parte di un più vasto gruppo di storie appartenenti con ogni probabilità alla decorazione di un mobile o a più cassoni relativi ad un medesimo arredo in un palazzo veneziano. Non è da escludere che anche il panello in questione potesse far parte di questo stesso complesso decorativo vista anche l'identità delle misure. Va inoltre tenuto presente che Bonifacio Veronese eseguì un dipinto con lo stesso soggetto, ora nella collezione Weitzner di New York, pubblicato dal Berenson. Il dipinto fiorentino risulta in restauro nel 1954, nel 1967 e nel 1969 ma porta un solo numero di GR.
definizionedipinto
regioneToscana
provinciaFirenze
comuneFirenze
indirizzopiazza Pitti, 1
ente schedatoreL. 41/1986
ente competenteS417
autori della catalogazioneCompilatore scheda: Blasio S.; Funzionario responsabile: Damiani G.; Aggiornamento-revisione: ARTPAST/ Rousseau B. (2006), Referente scientifico: NR (recupero pregresso);
anno creazione1987
anno modifica2006
latitudine43.765656
longitudine11.249350

oppure puoi cercare...

  • opere d'arte nel comune di Firenze
  • opere d'arte nella provincia di Firenze
  • opere d'arte nella regione Toscana