Invernomuto.net

Ho realizzato questo sito per rendere disponibile alla consultazione questa mole enorme di dati altrimenti difficilmente consultabili :)

Opera d'arte grottesche e simboli dell'Immacolata Concezione di Antonio di Bastiano (notizie 1638), a Firenze

L'opera d'arte grottesche e simboli dell'Immacolata Concezione di Antonio di Bastiano (notizie 1638), - codice 09 00305135 - 1 di Antonio di Bastiano (notizie 1638), si trova nel comune di Firenze, capoluogo dell'omonima provincia sita in chiesa, monastica cistercense, Chiesa di S. Maria, Certosa di S. Lorenzo al Monte, NR (recupero pregresso)
immaginegrottesche e simboli dell'Immacolata Concezione di Antonio di Bastiano (notizie 1638),  - codice 09 00305135 - 1
bene culturaledipinto, soffitto
soggettogrottesche e simboli dell'Immacolata Concezione
tipo schedaOA_3.00
codice univoco09 00305135 - 1
localizzazioneItalia, Toscana, FI, FirenzeNR (recupero pregresso)
contenitorechiesa, monastica cistercense, Chiesa di S. Maria, Certosa di S. Lorenzo al Monte, NR (recupero pregresso)
datazionesec. XVII ; 1638 (ca.) - 1638 (ca.) [bibliografia]
autoreAntonio di Bastiano (notizie 1638),
materia tecnicaintonaco/ pittura a fresco
condizione giuridicaproprietà Stato, in consegna al Ministero per i Beni Culturali e Ambientali
dati analiticiIl soffitto è scandito orizzontalmente da ventidue traverse lignee che determinano altrettanti riquadri lunghi e stretti ognuno diversamente decorato con al centro un simbolo dell' Immacolata Concezione.Simboli: (Immacolata Concezione) palma; fonte; roseto; tempio di Dio; luna; cipresso; città di Dio; casa (?); hortus conclusus; porta chiusa; platano; scala celeste; stella; torre di David; trono; specchio senza macchia; olivo; fontana; sole; pozzo; giglio. Figure: cherubini. Suppellettili ecclesiastiche: calice; navicella; secchiello per l'acqua benedetta; turibolo; ampolle. Oggetti: vasi; cornucopie. Decorazioni: volute; ghirlande; festoni; mascheroni; tralci vegetali. Elementi architettonici: colonna.
notizie storico-critichePiù che per il loro valore artistico gli affreschi della sagrestia sono interessanti sotto il punto di vista iconografico perché presentano i simboli dell'Immacolata Concezione in omaggio a Maria a cui è dedicata la chiesa. La rappresentazione di questi simboli ebbe una certa fortuna tra la fine del Cinquecento e l'inizio del Seicento sotto l'impulso della Controriforma. Si tratta di immagini e metafore tratte dall'Antico Testamento che alludono alla Madonna, molte di esse sono stratte dal Cantico dei Cantici perché già nel Medioevo la fanciulla sulamita di cui si tratta nel poema era stata identificata con Maria. Sono immagini conosciute anche dal popolo perché rese familiari dalle litanie medioevali dedicate alla Vergine.
bibliografiaArte Siena( 1980)p. 132; Hall J.( 1993)p. 262
definizionedipinto
regioneToscana
provinciaFirenze
comuneFirenze
toponimoGalluzzo (frazione)
indirizzoNR (recupero pregresso)
ente schedatoreS17
ente competenteS128
autori della catalogazioneCompilatore scheda: Vasetti S.; Funzionario responsabile: Damiani G.; Aggiornamento-revisione: ARTPAST/ Torricini L. (2006), Referente scientifico: NR (recupero pregresso);
anno creazione1994
anno modifica2006
latitudine43.779926
longitudine11.245030

oppure puoi cercare...

  • opere d'arte nel comune di Firenze
  • opere d'arte nella provincia di Firenze
  • opere d'arte nella regione Toscana