Invernomuto.net

Ho realizzato questo sito per rendere disponibile alla consultazione questa mole enorme di dati altrimenti difficilmente consultabili :)

Opera d'arte Giovanni Boccaccio racconta le sue novelle nella villa Palmieri a Fiesole di Passaglia Augusto (1837/ 1918), a Firenze

L'opera d'arte Giovanni Boccaccio racconta le sue novelle nella villa Palmieri a Fiesole di Passaglia Augusto (1837/ 1918), - codice 09 00338107 di Passaglia Augusto (1837/ 1918), si trova nel comune di Firenze, capoluogo dell'omonima provincia sita in convento, Convento delle Oblate ospitaliere francescane, convento delle Oblate, NR (recupero pregresso), Museo Storico Topografico "Firenze com'era", deposito
immagineGiovanni Boccaccio racconta le sue novelle nella villa Palmieri a Fiesole di Passaglia Augusto (1837/ 1918),  - codice 09 00338107
bene culturalerilievo
soggettoGiovanni Boccaccio racconta le sue novelle nella villa Palmieri a Fiesole
tipo schedaOA_3.00
codice univoco09 00338107
localizzazioneItalia, Toscana, FI, FirenzeNR (recupero pregresso)
contenitoreconvento, Convento delle Oblate ospitaliere francescane, convento delle Oblate, NR (recupero pregresso), Museo Storico Topografico "Firenze com'era", deposito
datazionesec. XIX ultimo quarto; 1879 - 1879 [data]
autorePassaglia Augusto (1837/ 1918),
materia tecnicagesso/ modellatura
misurealt. 44, largh. 35.5, sp. 4
condizione giuridicaproprietà Ente pubblico territoriale, Comune di Firenze
dati analiticirilievoNR (recupero pregresso)
notizie storico-criticheIl rilevo è un bozzetto realizzato dallo scultore lucchese Augusto Passaglia per un rilievo destinato al monumento da lui realizzato nel 1879 dedicato a Giovanni Boccaccio e collocato a Certaldo ( inaugurato nel1879). Nella stesso anno Passaglia realizzò anche le porte bronzee del duomo. Il rilievo faceva parte di una serie di quattro illustranti altri episodi della vita del poeta e che in origine dovevano essere collocati sulla base della statua in marmo che ritraeva il Boccaccio, ma che poi non andarono mai a completare il monumento. Solo nel 1961, dai calchi in gesso, furono realizzate le fusioni (conservate a Certaldo). Facciamo notare che il calco utilizzato per la fusione del 1961 presenta alcune differenze rispetto al nostro bozzetto che mostra una composizione molto simile, ma più semplice rispetto alla versione finale.
altra localizzazioneluogo di provenienza: Toscana, FI, Firenze
bibliografiaPanzetta A.( 1990)p. 180; Borghini B.( 1986)pp. 137-143
definizionerilievo
regioneToscana
provinciaFirenze
comuneFirenze
indirizzoNR (recupero pregresso)
ente schedatoreS17
ente competenteS128
autori della catalogazioneCompilatore scheda: Digrèsi C.; Funzionario responsabile: Damiani G.; Aggiornamento-revisione: ARTPAST/ Torricini L. (2006), Referente scientifico: NR (recupero pregresso);
anno creazione1995
anno modifica2006
latitudine43.779926
longitudine11.245030

oppure puoi cercare...

  • opere d'arte nel comune di Firenze
  • opere d'arte nella provincia di Firenze
  • opere d'arte nella regione Toscana