CulturaSpicciola.com

 

se sei arrivato su questo sito potrebbe interessarti questo blog di cultura a 360 gradi: culturaspicciola.com

Opera d'arte Gesù appare a San Niccolò da Bari di Campiglia Giovan Domenico (1692/ 1775), a Firenze

L'opera d'arte Gesù appare a San Niccolò da Bari di Campiglia Giovan Domenico (1692/ 1775), - codice 09 00122350 di Campiglia Giovan Domenico (1692/ 1775), si trova nel comune di Firenze, capoluogo dell'omonima provincia sita in chiesa, Chiesa di S. Giovannino dei Padri Scolopi, Chiesa e Convento di S. Giovannino dei Padri Scolopi, via Martelli, 3° cappella lato destro altare
immagine - immagine non disponibile -
bene culturaledipinto
soggettoGesù appare a San Niccolò da Bari
tipo schedaOA_3.00
codice univoco09 00122350
localizzazioneItalia, Toscana, FI, Firenzevia Martelli
contenitorechiesa, Chiesa di S. Giovannino dei Padri Scolopi, Chiesa e Convento di S. Giovannino dei Padri Scolopi, via Martelli, 3° cappella lato destro altare
datazionesec. XVIII ; 1733 - 1733 [analisi stilistica]
autoreCampiglia Giovan Domenico (1692/ 1775),
materia tecnicatela/ pittura a olio
misurealt. 190, largh. 130,
condizione giuridicaproprietà Stato, possesso perpetuo Comune di Firenze
dati analiticiNR (recupero pregresso)Personaggi: Cristo; Madonna; San Niccolò da Bari. Figure: angioletti; putti.
notizie storico-criticheIl dipinto, già sul luogo ai tempi del Richa 1757, (in precedenza vi furono la tavola con S. Elena del Bizzelli, oggi nel Convento, e quella con S. Francesco Borgia, opera di un artista romano collocatavi nel 1671, anno della canonizzazione del santo, oggi non meglio localizzabile) fu rimosso attorno alla metà dell'800. L'altare ove oggi è ritornato fu dedicato al Santo dal Committente della Cappella il Cavaliere di Santo Stefano Giovan Domenico Arnaldi nel 1733, come si legge nella lapide sotto la mensa (nel cartiglio sopra il dipinto si ricorda anche S. Florenzio venerato in questa chiesa e di cui si conserva oggi nella IV cappella una statua in cera, opera ottocentesco del fiorentino Calamai, già collocata sotto la mensa di questo altare. Autore del dipnto e il lucchese Domenico Campiglia 1692-1762 nella cui produzione si annovera alla Galleria Corsini, un autoritratto già dato al Rubens ed alcune stampe con ritratti comparsi su Gori Museo Fiorentino che contiene Ritratti de' Pittori, Firenze 1732.
bibliografiaDonati L.( 1930)p. 13; Richa G.( 1754-1762)v. V, p. 147; Fantozzi F.( 1842)p. 456; Kirchen Florenz( 1940-1954)p. 329; Allgemeines Lexicon( 1907-1950)p. 473; Lanzi L.( 1834)v. I, p. 243
definizionedipinto
regioneToscana
provinciaFirenze
comuneFirenze
indirizzovia Martelli
ente schedatoreS17
ente competenteS128
autori della catalogazioneCompilatore scheda: Innocenti D.; Funzionario responsabile: Paolucci A.; Trascrizione per informatizzazione: ARTPAST/ Caccialupi E. (2006); Aggiornamento-revisione: ARTPAST/ Caccialupi E. (2006), Referente scientifico: NR (recupero pregresso);
anno creazione1979
anno modifica2006
latitudine43.774666
longitudine11.255801

oppure puoi cercare...

  • opere d'arte nel comune di Firenze
  • opere d'arte nella provincia di Firenze
  • opere d'arte nella regione Toscana