Invernomuto.net

Ho realizzato questo sito per rendere disponibile alla consultazione questa mole enorme di dati altrimenti difficilmente consultabili :)

Opera d'arte episodi della vita di San Benedetto di Massi Gentile detto Gentile da Fabriano (1370 ca./ 1427), Niccolò di Pietro (notizie 1394-1427), a Firenze

L'opera d'arte episodi della vita di San Benedetto di Massi Gentile detto Gentile da Fabriano (1370 ca./ 1427), Niccolò di Pietro (notizie 1394-1427), - codice 09 00121900 A - 0 di Massi Gentile detto Gentile da Fabriano (1370 ca./ 1427), Niccolò di Pietro (notizie 1394-1427), si trova nel comune di Firenze, capoluogo dell'omonima provincia sita in palazzo, Palazzo degli Uffizi, Complesso vasariano, piazzale degli Uffizi, Galleria degli Uffizi, depositi
immagineepisodi della vita di San Benedetto di Massi Gentile detto Gentile da Fabriano (1370 ca./ 1427), Niccolò di Pietro (notizie 1394-1427),  - codice 09 00121900 A - 0
bene culturalepolittico, frammento
soggettoepisodi della vita di San Benedetto
tipo schedaOA_3.00
codice univoco09 00121900 A - 0
localizzazioneItalia, Toscana, FI, Firenzepiazzale degli Uffizi
contenitorepalazzo, Palazzo degli Uffizi, Complesso vasariano, piazzale degli Uffizi, Galleria degli Uffizi, depositi
datazionesec. XV ; 1415 (ca.) - 1420 (ca.) [bibliografia]
autoreMassi Gentile detto Gentile da Fabriano (1370 ca./ 1427), Niccolò di Pietro (notizie 1394-1427),
materia tecnicatavola/ pittura a temperaoro/ punzonatura
condizione giuridicaproprietà Stato, Ministero per i Beni e le Attività Culturali
dati analiticiTre tavole centinate pertinenti a polittico frammentario e smembrato.NR (recupero pregresso)
notizie storico-criticheLe tre tavolette degli Uffizi con miracoli di san Benedetto, e una quarta tavoletta del Museo Poldi Pezzoli di Milano, facevano probabilmente parte di uno stesso polittico, realizzato per la chiesa benedettina di S. Andrea a Mantova o di S. Benedetto di Polirone. All'area mantovana ricondurrebbero i colori bianco, rosso e verde della livrea gonzaghesca di frequente ricorrenti nei dipinti. Il Richter assegna il dipinto all'autore degli affreschi del monumento Serego in S. Anastasia a Verona. Per il Coletti il lavoro potrebbe essere il frutto di una collaborazione tra Pisanello e il Maestro degli Innocenti (autore degli affreschi della cappella degli Innocenti nella chiesa di Santa Caterina a Treviso ed identificato dal Rasmo in Teodorico d'Ivano d'Alemagna). Dopo la mostra di Verona Longhi, Coletti, Sindona e la Castelfranchi-Vagas accettano l'attribuzione a Pisanello. I critici più recenti approvano una attribuzione a Gentile da Fabriano per la parte dell'ideazione, il quale avrebbe poi affidato l'esecuzione a Niccolò di Pietro, e propongono una datazione tra il 1415 e il 1420 ca.
altre attribuzioniMaestro degli InnocentiMaestro Venceslao di BoemiaPisanelloStefano da Verona
bibliografiaBerenson B.( 1907)p. 302; Richter J. P.( 1914)pp. 16-25; Longhi R.( 1940)p. 190 n. 29; Longhi R.( 1946)pp. 48-49; Coletti L.( 1948)pp. 34-40; Degenhart B.( 1949)p. 7; Brenzoni R.( 1952)p. 197; Fiocco G.( 1952)pp. 13-14; Grassi L.( 1953)p. 68; Altichiero P
definizionepolittico
regioneToscana
provinciaFirenze
comuneFirenze
indirizzopiazzale degli Uffizi
ente schedatoreL. 41/1986
ente competenteS417
autori della catalogazioneCompilatore scheda: Simari M.M.; Funzionario responsabile: Damiani G.; Trascrizione per informatizzazione: Pinelli M. (1987); Aggiornamento-revisione: Romagnoli G./ Rousseau B. (2002), Referente scientifico: NR (recupero pregresso); ARTPAST (2006), Refere
anno creazione1977
anno modifica2002; 2006
latitudine43.768826
longitudine11.255744

oppure puoi cercare...

  • opere d'arte nel comune di Firenze
  • opere d'arte nella provincia di Firenze
  • opere d'arte nella regione Toscana