Invernomuto.net

Ho realizzato questo sito per rendere disponibile alla consultazione questa mole enorme di dati altrimenti difficilmente consultabili :)

Opera d'arte emblema bernardiniano e stemma gentilizio della famiglia Mellini di Benedetto da Maiano (1442/ 1497), a Firenze

L'opera d'arte emblema bernardiniano e stemma gentilizio della famiglia Mellini di Benedetto da Maiano (1442/ 1497), - codice 09 00282854 di Benedetto da Maiano (1442/ 1497), si trova nel comune di Firenze, capoluogo dell'omonima provincia sita in chiesa, basilica francescana conventuale, Chiesa di S. Croce, chiesa e convento di S. Croce, piazza S. Croce, navata destra, terzo pilastro
immagineemblema bernardiniano e stemma gentilizio della famiglia Mellini di Benedetto da Maiano (1442/ 1497),  - codice 09 00282854
bene culturaleporta
soggettoemblema bernardiniano e stemma gentilizio della famiglia Mellini
tipo schedaOA_3.00
codice univoco09 00282854
localizzazioneItalia, Toscana, FI, Firenzepiazza S. Croce
contenitorechiesa, basilica francescana conventuale, Chiesa di S. Croce, chiesa e convento di S. Croce, piazza S. Croce, navata destra, terzo pilastro
datazionesec. XV ; 1474 (ca.) - 1475 (ca.) [analisi stilistica]
autoreBenedetto da Maiano (1442/ 1497),
materia tecnicalegno/ intarsio
misurealt. 181, largh. 62,
condizione giuridicaproprietà Stato, Ministero dell'Interno, Fondo Edifici di Culto (F.E.C.)
dati analiticiCardine, maniglia di apertura, serratura.Araldica: scudo. Simboli: (San Bernardino) monogramma cristologico. Decorazioni: motivo a spirali; motivi geometrici stilizzati; fuseruole; modanatura; nastri; rametti fogliati e fioriti; rosetta.STEMMI, EMBLEMI, MARCHI: Classe di appartenenza: arme, Qualificazione: gentilizia, Identificazione: Mellini, Posizione: al centro del riquadro in basso, Descrizione : d'oro alla fascia di verde accompagnata da tre anelli posti 2, 1 dello stesso,
notizie storico-criticheOccupandosi primariamente del pulpito marmoreo, la critica ha trascurato gli altri elementi che formano l'opera nell'insieme. La presenza, in questa porta di accesso al pulpito, del monogramma del Committente e della sua arme, lo stile e le decorazioni dell'intarsio, l'uso a cui la porta e` destinata (sappiamo dal Vasari che fu Benedetto da Maiano a forare il pilastro creando l'apertura di accesso al pulpito) nonche` le notizie sull'abilita` di Benedetto e del fratello Giuliano nell'arte della tarsia lignea, fanno ritenere l'opera coeva al pulpito, probabilmente opera di un collaboratore di Benedetto forse su disegno di Benedetto stesso.
committenzaMellini Pietro (1474)
bibliografiaVasari G.( 1878-1885)v. III pp. 339-340
definizioneporta
regioneToscana
provinciaFirenze
comuneFirenze
indirizzopiazza S. Croce
ente schedatoreL. 41/1986
ente competenteS128
autori della catalogazioneCompilatore scheda: Calvani L.; Funzionario responsabile: Damiani G.; Aggiornamento-revisione: Orfanello T./ Rosseuau B./ Romagnoli G. (1999), Referente scientifico: NR (recupero pregresso); ARTPAST/ Rensi A. (2006), Referente scientifico: NR (recupero pr
anno creazione1988
anno modifica1999; 2006
latitudine43.768963
longitudine11.260609

oppure puoi cercare...

  • opere d'arte nel comune di Firenze
  • opere d'arte nella provincia di Firenze
  • opere d'arte nella regione Toscana