Invernomuto.net

Ho realizzato questo sito per rendere disponibile alla consultazione questa mole enorme di dati altrimenti difficilmente consultabili :)

Opera d'arte Cosimo I de' Medici tra gli artisti della sua corte di Vasari Giorgio (1511/ 1574), a Firenze

L'opera d'arte Cosimo I de' Medici tra gli artisti della sua corte di Vasari Giorgio (1511/ 1574), - codice 09 00281632 - 11 di Vasari Giorgio (1511/ 1574), si trova nel comune di Firenze, capoluogo dell'omonima provincia sita in palazzo, comunale, Palazzo Vecchio o della Signoria, NR (recupero pregresso), Museo di Palazzo Vecchio, Quartiere di Leone X, sala di Cosimo I
immagineCosimo I de' Medici tra gli artisti della sua corte di Vasari Giorgio (1511/ 1574),  - codice 09 00281632 - 11
bene culturaledipinto, soffitto sopra la parete sinistra,al centro
soggettoCosimo I de' Medici tra gli artisti della sua corte
tipo schedaOA_3.00
codice univoco09 00281632 - 11
localizzazioneItalia, Toscana, FI, FirenzeNR (recupero pregresso)
contenitorepalazzo, comunale, Palazzo Vecchio o della Signoria, NR (recupero pregresso), Museo di Palazzo Vecchio, Quartiere di Leone X, sala di Cosimo I
datazionesec. XVI ; 1558 (ca.) - 1558 (ca.) [bibliografia]
autoreVasari Giorgio (1511/ 1574),
materia tecnicaintonaco/ pittura a olio
misurediam. 135,
condizione giuridicaproprietà Ente pubblico territoriale, Comune di Firenze
dati analiticiTondo incorniciato a stucco.Soggetti profani. Personaggi: Cosimo I; Tribolo; Battista del Tasso; Giorgio Vasari(?); Bartolomeo Ammannati; Baccio Bandinelli; Benvenuto Cellini; Francesco di Ser Jacopo (Provveditore del Castello); Nanni Unghero; Gion Battista Bellucci da San Marino; Luca Martini(?). Abbigliamento: contemporaneo: robone soppannato di griso; giubba; camicia; calze; cappello a falde. Abbigliamento: all'antica. Interno. Oggetti: sedile di pietra; modello della loggia del mercato nuovo; modello delle fontane di Castello; progetto di Palazzo Vecchio(?); cartigli; capitello; compasso; squadra; Toson d'oro.
notizie storico-criticheIl soggetto del tondo fu suggerito al Vasari dal Bartoli in una lettera del 1556 e costituisce una galleria di ritratti degli artisti che lavorano per il duca, identificabili attraverso le scritte apposte sul dipinto con lo scopo di facilitare l'esecuizuione dell'affresco. I nomi dei singoli personaggi sono stati proposti per la per la prima volta dal Chandler Kirwin che ha sciolto la questione iconografica.
bibliografiaAllegri E./ Cecchi A.( 1980)p. 145; Muccini U./ Cecchi A.( 1991)p. 142
definizionedipinto
regioneToscana
provinciaFirenze
comuneFirenze
indirizzoNR (recupero pregresso)
ente schedatoreL. 41/1986
ente competenteS128
autori della catalogazioneCompilatore scheda: Corti C.; Funzionario responsabile: Damiani G.; Trascrizione per informatizzazione: Reggioli C./ Orfanello T. (1998); Aggiornamento-revisione: Reggioli C. (1998), Referente scientifico: NR (recupero pregresso); Orfanello T. (1999), Ref
anno creazione1988
anno modifica1998; 1999; 2006
latitudine43.779926
longitudine11.245030

oppure puoi cercare...

  • opere d'arte nel comune di Firenze
  • opere d'arte nella provincia di Firenze
  • opere d'arte nella regione Toscana