CulturaSpicciola.com

 

se sei arrivato su questo sito potrebbe interessarti questo blog di cultura a 360 gradi: culturaspicciola.com

Opera d'arte a Firenze

L'opera d'arte gonna - codice 09 00340507 - 2 si trova nel comune di Firenze, capoluogo dell'omonima provincia sita in chiesa, conventuale carmelitana, Chiesa di S. Maria del Carmine, chiesa e convento di S. Maria del Carmine, piazza del Carmine, sagrestia, ripostiglio
immaginegonna  - codice 09 00340507 - 2
bene culturalegonna
tipo schedaOA_3.00
codice univoco09 00340507 - 2
localizzazioneItalia, Toscana, FI, Firenzepiazza del Carmine
contenitorechiesa, conventuale carmelitana, Chiesa di S. Maria del Carmine, chiesa e convento di S. Maria del Carmine, piazza del Carmine, sagrestia, ripostiglio
datazionesec. XVIII ultimo quarto; 1775 - 1799 [analisi stilistica]
ambito culturalemanifattura toscana(analisi stilistica)
materia tecnicaseta/ velluto/ ricamofilo d'oro/ ricamofilo d'argento/ ricamo
misurealt. 101, largh. 270,
condizione giuridicaproprietà Stato, possesso perpetuo Comune di Firenze
dati analiticiFondo in velluto liscio bordeaux ricamato in filo d'oro e d'argento nei punti passato, stuoia, erba su imbottitura a formare un motivo continuo di tralci fioriti intersecati a linee geometriche sul bordo inferiore e al centro. In alto sono sparsi stelle e piccoli fiori ornati di paillettes. Gallone in oro filato e lamellare eseguito a fuselli. La gonna è arricciata in vita da un nastro cucito all'interno e chiusa a tergo da piccoli bottoni fasciati di seta bordeaux. Fodera in gros de Tours color avorio.NR (recupero pregresso)
notizie storico-criticheL'abito si adatta alle statue devozionali della Vergine attualmente collocate nei locali di deposito del convento, le misure delle quali sono compatibili con quelle dei vari pezzi componenti. La veste faceva parte, quindi di un corredo per immagine sacra la diffusione delle quali, in forma di presepi lignei, Gesù neonati o fanciulli, Madonne si intensifica a partire dal XVII secolo. Il ricamo è eseguito con la stessa tecnica e lo stesso filato su diversi tessuti di fondo: velluto per gonna e corpetto, leggero taffetas per il velo e raso per il manto. Malgrado la continuità del gusto e la tecnica di lavorazione non mutino fino alla fine del XIX secolo e offrano esempi di sè anche nei primi anni del Novecento, l'accurata fattura del ricamo è riconducibile nell'ambito delle manifatture fiorentine della fine del XVIII secolo. A questa datazione induce la ricchezza dei decori evidenziata da spessi rilievi, attenuata dalla disposizione organica dei motivi. La foggia del ricamo è da porre in relazione a quelli eseguiti per l'abbigliamento sia maschile che femminile del periodo.
bibliografiaGalleria costume( 1983)v. I, p. 34, n.1; Ricami merletti( 1985)p. 84, n. 24
definizionegonna
regioneToscana
provinciaFirenze
comuneFirenze
indirizzopiazza del Carmine
ente schedatoreS17
ente competenteS128
autori della catalogazioneCompilatore scheda: Natalini L.; Funzionario responsabile: Damiani G.; Aggiornamento-revisione: ARTPAST/ Bellini F. (2006), Referente scientifico: NR (recupero pregresso);
anno creazione1995
anno modifica2006
latitudine43.768439
longitudine11.243872

oppure puoi cercare...

  • opere d'arte nel comune di Firenze
  • opere d'arte nella provincia di Firenze
  • opere d'arte nella regione Toscana