Invernomuto.net

Ho realizzato questo sito per rendere disponibile alla consultazione questa mole enorme di dati altrimenti difficilmente consultabili :)

Opera d'arte di Vasari Giorgio (1511/ 1574), Mechini Francesco detto Covato (notizie seconda metà sec. XVI), Francesco di Lorenzo da Corbignano (notizie seconda metà sec. XVI), a Firenze

L'opera d'arte di Vasari Giorgio (1511/ 1574), Mechini Francesco detto Covato (notizie seconda metà sec. XVI), Francesco di Lorenzo da Corbignano (notizie seconda metà sec. XVI), - codice 09 00292695 di Vasari Giorgio (1511/ 1574), Mechini Francesco detto Covato (notizie seconda metà sec. XVI), Francesco di Lorenzo da Corbignano (notizie seconda metà sec. XVI), si trova nel comune di Firenze, capoluogo dell'omonima provincia sita in palazzo, comunale, Palazzo Vecchio o della Signoria, NR (recupero pregresso), Museo di Palazzo Vecchio, Salone dei Cinquecento, pareti lunghe
immaginedi Vasari Giorgio (1511/ 1574), Mechini Francesco detto Covato (notizie seconda metà sec. XVI), Francesco di Lorenzo da Corbignano (notizie seconda metà sec. XVI),  - codice 09 00292695
bene culturalecornice, serie
tipo schedaOA_3.00
codice univoco09 00292695
localizzazioneItalia, Toscana, FI, FirenzeNR (recupero pregresso)
contenitorepalazzo, comunale, Palazzo Vecchio o della Signoria, NR (recupero pregresso), Museo di Palazzo Vecchio, Salone dei Cinquecento, pareti lunghe
datazionesec. XVI ; 1564 (ca.) - 1572 (ca.) [documentazione]
autoreVasari Giorgio (1511/ 1574), Mechini Francesco detto Covato (notizie seconda metà sec. XVI), Francesco di Lorenzo da Corbignano (notizie seconda metà sec. XVI),
materia tecnicamarmo bianco/ scultura
condizione giuridicaproprietà Ente pubblico territoriale, Comune di Firenze
dati analiticiNR (recupero pregresso)Decorazioni: modanature; festoni floreali; borchie.
notizie storico-critichePer lo scalpellino Francesco di Lorenzo da Corbignano ed i suoi fratelli è documentato un pagamento "a chonto di fare cornice a quadri della sala grande" l'11 marzo 1563(1564 st.c.). I lavori proseguono tuttavia con lentezza, se ne lamenta il Vasari in una missiva al granduca Francesco del settembre 1569 ed è peraltro intuibile dalla sequenza dei pagamenti agli scalpellini che stavano realizzando i festoni di marmo a decoro delle cornici in pietra. Del luglio del 1570 ed ancora del gennaio del 1571 (1572 st.c.) sono noti pagamenti a scalpellini per gli ornamenti in marmo delle cornici di pietra serena (cfr. Cecchi in bibl.).
committenzaDe' Medici Cosimo I granduca di Toscana (1563)
bibliografiaAllegri E./ Cecchi A.( 1980)pp. 256-263
definizionecornice
regioneToscana
provinciaFirenze
comuneFirenze
indirizzoNR (recupero pregresso)
ente schedatoreL. 41/1986
ente competenteS128
autori della catalogazioneCompilatore scheda: Protesti A.; Funzionario responsabile: Damiani G.; Trascrizione per informatizzazione: Reggioli C./ Orfanello T. (1998); Aggiornamento-revisione: Reggioli C. (1998), Referente scientifico: NR (recupero pregresso); Orfanello T. (1999),
anno creazione1988
anno modifica1998; 1999; 2006
latitudine43.779926
longitudine11.245030

oppure puoi cercare...

  • opere d'arte nel comune di Firenze
  • opere d'arte nella provincia di Firenze
  • opere d'arte nella regione Toscana