Invernomuto.net

Ho realizzato questo sito per rendere disponibile alla consultazione questa mole enorme di dati altrimenti difficilmente consultabili :)

Opera d'arte di Genoni Rosa (1867/ 1954), a Firenze

L'opera d'arte di Genoni Rosa (1867/ 1954), - codice 09 00344275 - 8 di Genoni Rosa (1867/ 1954), si trova nel comune di Firenze, capoluogo dell'omonima provincia sita in palazzo, statale, Palazzo Pitti, Palazzo Pitti e Giardino di Boboli, P.zza Pitti, 1, Galleria del Costume, deposito abiti, cartella Catalogazione 2014/ 57
immaginedi Genoni Rosa (1867/ 1954),  - codice 09 00344275 - 8
bene culturaleguarnizione, opera isolata
tipo schedaOA_3.00
codice univoco09 00344275 - 8
localizzazioneITALIA, Toscana, FI, FirenzeP.zza Pitti, 1
contenitorepalazzo, statale, Palazzo Pitti, Palazzo Pitti e Giardino di Boboli, P.zza Pitti, 1, Galleria del Costume, deposito abiti, cartella Catalogazione 2014/ 57
datazionesec. XX inizio; 1906 (ca) - 1906 (ca) [analisi stilistica; analisi storica documentazione]
ambito culturaleambito milanese, realizzazione(contesto)
autoreGenoni Rosa (1867/ 1954),
materia tecnicaseta/ chiffonfilo di cotone/ ricamoseta/ rasoseta e cotone/ velluto liscio o tagliatocartoncino
misurecm, alt. 38, largh. 49,
condizione giuridicaproprietà Stato, Ministero per i Beni e le Attività Culturali/ Soprintendenza SPSAE e per il Polo Museale Fiorentino
dati analiticiGuarnizione con ricamo ad applicazione, con decoro a motivi geometrici (forme quadrilobate intersecate a circonferenze), sovrastato da incorniciatura con effetto "a giorno": fasce in chiffon bouillonnée di colore rosa carne, con increspature fermate a punto filza (filato di cotone tono su tono), tra loro collegate mediante stanghette verticali in raso di seta cangiante (trama color avorio e orditi rosa carne), con applicazione di piccoli bottoni fasciati a peduncolo (parzialmente perduti). Motivi profilati da nastrini in raso cangiante, fasce in chiffon bouillonnée, e nastri in chiffon raccolti a festone. Alcune parti della lavorazione risultano campite da chiffon fittamente increspato, o con pieghettatura verticale, fissata a punto filza. (Si rimanda al campo OSS)n.p.
notizie storico-criticheStudio per guarnizione riconducibile a specifico completo femminile: la cappa con abito coordinato ispirati al “Cantore” di Donato Bramante (affresco staccato databile tra 1490 e 1499 ca., ad oggi presso la Pinacoteca di Brera, a Milano). Entrambi furono presentati nella prima selezione proposta dalla Genoni all'Esposizione Internazionale di Milano del 1906. Nello specifico, la guarnizione in oggetto andava ad ornare l'orlo inferiore della veste; il decoro è a sua volta una rielaborazione della lavorazione a stucco visibile sul fondo dell'affresco. Riscontrati altri esemplari analoghi all'interno dei campionari.
bibliografiaPodreider A.( 1906)
definizioneguarnizione
regioneToscana
provinciaFirenze
comuneFirenze
indirizzoP.zza Pitti, 1
ente schedatoreS156
ente competenteS156
autori della catalogazioneCompilatore scheda: Masiero, Elisa; ; Funzionario responsabile: Referente scientifico: Chiarelli, CaterinaSframeli, Maria
anno creazione2015

oppure puoi cercare...

  • opere d'arte nel comune di Firenze
  • opere d'arte nella provincia di Firenze
  • opere d'arte nella regione Toscana